"Non ho un giudizio definitivo su me stesso e la mia vita. Non vi è nulla di cui mi senta veramente sicuro. Non ho convinzioni definitive, proprio di nulla. So solo che sono venuto al mondo e che esisto [...] sul fondamento di qualche cosa che non conosco. Ma nonostante tutte le incertezze, sento una solidità alla base dell'esistenza e una continuità nel mio modo di essere", Carl Gustav Jung

Maschile e femminile nella psicologia analitica. Snodo centrale del pensiero e della prassi di C. G. Jung è il mistero della congiunzione tra opposti, che genera energia, conflitto, tensione, ripulsa, amore, e quando sfocia nella congiunzione crea un terzo che li contiene e li trascende. ...

libro-rosso-jung

Mistero d’ amore ovvero bere l’amaro calice della nostra funzione ultima. Jung termina il volume di "Sogni, Ricordi, riflessioni", scritto verso la fine della sua vita, con queste parole, da cui le...

tocco-il-cielo-con-un-dito

Tocco il cielo con un dito. Tempo fa, come a volte succede, sfogliando i ricordi della mia vita mi sono imbattuto in una foto: una foto che mi ritraeva da piccolo, cinque o sei anni appena, seduto su u...

mandala-libro-rosso

Viaggio nel paese degli altri. Esistono situazioni che tutti conosciamo, per averle sperimentate quotidianamente, pe...

alchimia

Psicologia e Alchimia. Carl Gustav Jung è stato un ricercatore e uno studioso che ha contribuito alla rinascita, all’interesse e allo studio dell’alchimia. Il punto di vista non è quello dell’a...