"Non ho un giudizio definitivo su me stesso e la mia vita. Non vi è nulla di cui mi senta veramente sicuro. Non ho convinzioni definitive, proprio di nulla. So solo che sono venuto al mondo e che esisto [...] sul fondamento di qualche cosa che non conosco. Ma nonostante tutte le incertezze, sento una solidità alla base dell'esistenza e una continuità nel mio modo di essere", Carl Gustav Jung

Maschile e femminile nella psicologia analitica. Snodo centrale del pensiero e della prassi di C. G. Jung è il mistero della congiunzione tra opposti, che genera energia, conflitto, tensione, ripulsa, amore, e quando sfocia nella congiunzione crea un terzo che li contiene e li trascende. ...

incontro-divulgativo-junghiano

Conoscere il pensiero di Carl Gustav Jung: incontri divulgativi a Mantova. l Centro Culturale Junghiano Temenos è formato da un gruppo di appassionati e studiosi
 junghiani animati dal desiderio di ...

libro rosso

Archeologie Junghiane. L’attualità del Libro Rosso di Marco Gay. “I più grandi mistici avevano sempre lo scopo di salvare il mistico per intero, la tendenza...

dagli-archetipi-alla-pubblicità

Archetipi. Da Jung alla Pubblicità. Gli archetipi, secondo la psicologia analitica junghiana, rappresentano simbolicamente quella memoria collettiva inscritta nelle radici universali delle esperienze ...

pudore

Il pudore. Dov’è, cos’è, dove ci porta, esiste ancora? Tre psicoanalisti si sono interrogati sul senso del pudore. Lo hanno esaminato sotto diverse sfaccettature, è stato oggetto di rice...