Articoli della sezione Storia delle religioni



Carlo Pancera: “La forza del mito. L’eroico viaggio di J. Campbell attraverso la mitologia comparata” di Moretti & Vitali.

«Nessuno in questo secolo, né Freud, né Thomas Mann, né Lévi-Strauss, ha altrettanto riportato il senso mitico del mondo e le sue eterne figure nella nostra coscienza quotidiana»: così James Hillman misurò l’importanza dell’opera di Joseph Campbell (1904-1987), un corpus di straordinari titoli che continua ... continua

Aión, Anima d’Europa, tempo della Chiesa.

1. Aión. Questo contributo si occupa dei confini del tempo. Del passaggio delle Ere, dell’Aión. Si osserva la storia lineare, la storia totale, cercando di vederla da un’ottica di psicologia analitica in generale, con accentuazioni di psicologia archetipica. La modernità porta a compimento planetario, soprattutto con la ... continua

Fabrizio Petri: “Beat al Femminile: nuotare controcorrente”

"Swimming up stream against the current Breaking against a law, the muscles on my shoulders always tense" "Nuotare verso la sorgente contro la corrente Frangendo contro una legge I muscoli delle mie spalle sempre tesi", Dal Diario di Joanne Kyger. Ellora, India, 8 aprile 1962 Nel mondo della Beat Generation dominato ... continua

Il viaggio a oriente. Itinerari simbolici del percorso di individuazione.

Autori diversi hanno argomentato in passato che il viaggio è una diffusa ed efficace metafora dell’esistenza. Hanno anche evidenziato che non è solo una generica metafora del tragitto temporale della vita, ma è un preciso simbolo del percorso individuativo: è “immagine completa e complessa dell’intera ... continua

L’ organizzazione perfetta. Una saggezza antica al servizio dell’impresa moderna.

“Non sia turbolento né inquieto, non sia violento né ostinato, non invidioso né eccessivamente sospettoso altrimenti non avrà mai pace […] Nei suoi stessi comandi sia previdente e assennato e in ciò che impone nello spirituale o nel temporale agisca con saggezza e misura, imitando ... continua

Ascoltando Raimond Panikkar: Amare è conoscere.

"Una delle metafore che spesso ricordo è quella della finestra. Noi tutti vediamo il mondo dal nostro particolare punto di vista. Vediamo il mondo attraverso una finestra. Più pulita è la finestra, meno vedo il vetro e la finestra. Più sono in sintonia e amo ... continua