Divulgazione

Cavallari, Kaufman, Doveri: “Metafore del Sé” di Moretti & Vitali

Il "Sé" è un concetto o una metafora che non appartiene alle origini della psicoanalisi classica: venne introdotto da Carl Gustav Jung nel 1916 come ci ricorda Giuseppe Vadalà nell'introduzione, con riferimenti solo posteriormente dichiarati di tipo religioso e di ... continua

Totò: tra la Persona e l’Anima. Omaggio al Principe nel cinquantenario della sua morte (1967-2017).

Ho questo ricordo infantile, vago come l'immagine di un sogno non ben definito: io, all'età di 6 o 7 anni, che, mentre sono intento nei miei giochi, sbircio la televisione davanti alla quale sono radunati i miei famigliari e rimango ... continua

Angelo Moscariello: “L’inconscio sullo schermo. Il cinema secondo Jung”.

L'autore si addentra nel cinema adottando la prospettiva junghiana. Cinema come fusione di mythos e logos, arte fatta di immagini talora organizzate secondo quei processi già ben descritti da Freud di condensazione e di spostamento, ma soprattutto di simboli che ... continua

Carla Stroppa: “Il doppio sguardo di Sophia” di Moretti & Vitali.

Un libro sull'eterno femminino che, come Goethe ha rappresentato nel Faust, si presenta come una forza dell'anima femminile che spinge la coscienza verso le sue potenzialità spirituali e di coscienza superiore. Le riflessioni raccolte nel saggio "Il doppio sguardo di Sophia. ... continua

Donald Kalsched: “Il trauma e l’anima” di Moretti & Vitali

“La ricerca della ragione finisce sulle rive del noto; nello spazio immenso che lo trascende solo il senso dell’ineffabile può insinuarsi […]. Noi oltrepassiamo le rive del noto in cerca di avventura o di rischi, o perché la ragione non ... continua

Deducibilità integrale convegni, congressi e relative spese.

Con l’approvazione del disegno di legge A.S. 2233-B per la tutela del lavoro autonomo, dal periodo d’imposta 2017 (quindi con effetto a decorrere dal Modello Redditi/2018), le spese (del professionista) di partecipazione a convegni, congressi e simili o corsi di ... continua

Carl Gustav Jung: “Visioni. Appunti del Seminario tenuto negli anni 1930-1934”.

Visioni è un’opera estremamente complessa che mostra, e in molti punti chiarisce, l’atteggiamento di Jung nei confronti dell’inconscio, della psicologia in generale, della patologia, della cultura nel senso più ampio del termine e, in qualche modo, anche della formazione degli ... continua

Dona il 5 per 100 a Temenos

Cari soci, desideriamo informarvi che il Centro Culturale Junghiano Temenos anche quest’anno è stato iscritto nell’elenco delle associazioni a cui poter devolvere il 5 x mille della dichiarazione dei redditi. Per coloro che desiderano questa soluzione, rammentiamo che il Codice Fiscale dell’associazione è ... continua

Marie Louise von Franz.

Ho incontrato Marie Louise von Franz a Kusnacht nel mese di dicembre: non è stato un motivo meramente intellettuale a spingermi a questo incontro; erano, infatti, già usciti in italiano i due suoi libri sulle fiabe (1) da me tradotti, ... continua

Claudio Widmann: “La realtà del male”.

A voler considerare l’espressione artistica come un’intuizione anticipatrice della psiche collettiva, la poetica di Fabrizio de Andrè rappresenta un punto cospiscuo da cui contemplare la psicologia contemporanea e la sua evoluzione. Una delle sue ballate (La cattiva strada , 1975) narra di una figura apparentemente ... continua

Jung e il simbolismo dell’acqua.

"L’acqua in tutte le sue forme – in quanto mare, lago, fiume, fonte ecc. – . una delle tipizzazioni più ricorrenti dell’inconscio, così come essa è anche la femminilità lunare che è l’aspetto più intimamente connesso con l’acqua",  Carl Gustav Jung (1)   "Sin dalla mia infanzia ... continua

Federico de Luca Comandini: “L’octopus e i suoi simboli”.

"Il caos dei primordi era come il niente. Le cose erano tutte mescolate, poiché le più grandi erano nelle più piccole e viceversa. Lo spazio non era formato, né il sopra, né il sotto. L’interno non c’era, né il fuori. La lunghezza della ... continua

EMDR: ricerca e applicazione.

L’EMDR (cioè desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari) è stato strutturato come metodo terapeutico nel 1989 da Francine Shapiro. Nel 1995 l’EMDR uscì dal campo sperimentale per diventare un metodo terapeutico standard. La focalizzazione dell’EMDR è sul ricordo dell’esperienza traumatica ... continua

Il secondo viaggio psicodialettico: la lotta con i genitori mitici interni.

Premessa  È soprattutto grazie ai sogni che possiamo conoscere e analizzare il legame che intercorre tra noi e i genitori mitici interni. Psicodialettica (1) , il libro di Luciano Rossi, padre fondatore della Psicodialettica, pubblicato nel 1999,  inizia proprio raccontandoci un sogno. E ... continua

La geografia delle emozioni.

"L’autonomia dell’inconscio comincia là dove nascono le emozioni. Le emozioni sono reazioni istintive, involontarie, che turbano con irruzioni elementari l’ordine razionale della coscienza. Gli affetti non sono “fatti”, prodotti dalla volontà: semplicemente insorgono. Nell’affetto si manifestano non di rado tratti ... continua