Divulgazione

“Jung e il sentimento religioso”. Intervista a Robert Michael Mercurio a cura di Gianluca Minella

In un saggio nel quale prende le distanze da un atteggiamento troppo riduttivo della psicoanalisi freudiana, Jung scrive: «non posso evitare […] il rimprovero di spiegare l’uomo troppo esclusivamente dal punto di vista patologico o alla luce dei suoi difetti. Un ... continua

C’era un ragazzo che come me. L’eternità breve dell’archetipo giovanile.

L'archetipo giovanile sa volare alto, ma non sa stare con i piedi per terra L’archetipo giovanile è un modo tipicamente giovanile di affrontare la vita. Caratterizza la prima parte dell’esistenza, ma è attivo anche nella seconda e talvolta segna intere epoche e ... continua

Il pudore. Dov’è, cos’è, dove ci porta, esiste ancora?

Il pudore corporeo come metafora Questa bambina nasconde l'interno della bocca allo sguardo di qualcuno, ed è evidente che è in conflitto con se stessa, tra ciò che le accade e il fatto che vengo visto ciò che le accade. E questo ... continua

Raffaele Floro: “Alla ricerca di anima” di Moretti & Vitali.

"L’anima è il regno delle emozioni, dei sentimenti, dei sogni e delle visioni; le parole con cui si esprime, dandosi a conoscere, sono le immagini, i simboli e le metafore, con cui continuamente e creativamente costruisce la realtà di ogni ... continua

Christian Gaillard: “Il museo immaginario di Carl Gustav Jung” di Moretti & Vitali.

Fin dalle sue origini la psicoanalisi ha avvertito il fascino dell’arte. L’interpretazione delle opere, la riflessione sulla vita degli artisti e sui processi di creazione offrono infatti l’occasione per rin­novare il proprio approccio alle forme attivate dal lavoro dell’inconscio. "Di solito ... continua

Attualità del pensiero di Carl Gustav Jung. Sguardi, pensieri, riflessioni.

È probabile che lo spirito di Carl Gustav Jung non sia mai stato così vivo. La sua natura caleidoscopica e la prospettiva epistemologica complessa che anima la psicologia analitica offrono di continuo preziosi gli sguardi e straordinarie chiavi di lettura ... continua

Carlo Pancera: “La forza del mito. L’eroico viaggio di J. Campbell attraverso la mitologia comparata” di Moretti & Vitali.

«Nessuno in questo secolo, né Freud, né Thomas Mann, né Lévi-Strauss, ha altrettanto riportato il senso mitico del mondo e le sue eterne figure nella nostra coscienza quotidiana»: così James Hillman misurò l’importanza dell’opera di Joseph Campbell (1904-1987), un corpus ... continua

Murray Stein: “Il principio di individuazione. Verso lo sviluppo della coscienza umana” di Moretti & Vitali.

La storia dell'individuazione di una persona è unica e irripetibile. Non ci sono ricette che assicurano l'individuazione. Come afferma Maria-Louise von Franz "il  processo di individuazione è per definizione qualcosa che a un essere umano può soltanto accadere, e sempre in ... continua

L’innamoramento: una vicenda proiettiva.

Tra il 6 e il 7 luglio 1812 Ludwig van Beethoven scrisse tre lettere, indirizzate ad una donna di cui pare fosse profondamente innamorato, una donna la cui identità rimane tuttora sconosciuta, ma alla quale ci si riferisce con l'espressione ... continua

Annemarie Schwarzenbach: “Fuga verso l’alto”.

“Fuga verso l’alto” è il romanzo della scrittrice Annemarie Schwarzenbach, edito per la prima volta nel 1933 e pubblicato solo nel 2016 nella Collana “La Cultura” della Casa Editrice milanese Il Saggiatore. La “fuga verso l’alto”, verso le montagne innevate e ... continua

Angelo Malinconico: “Psicologia Analitica e mito dell’immagine. Dialogando con Paolo Aite”

Una passeggiata in punta di piedi nei panorami della Psicologia Analitica, a partire dall’arrivo in Italia di Ernst Bernhard, intorno al quale a metà del secolo scorso si compose un cenacolo di futuri analisti, ma anche di grandi personaggi della ... continua

Cavallari, Kaufman, Doveri: “Metafore del Sé” di Moretti & Vitali

Il "Sé" è un concetto o una metafora che non appartiene alle origini della psicoanalisi classica: venne introdotto da Carl Gustav Jung nel 1916 come ci ricorda Giuseppe Vadalà nell'introduzione, con riferimenti solo posteriormente dichiarati di tipo religioso e di ... continua

Totò: tra la Persona e l’Anima. Omaggio al Principe nel cinquantenario della sua morte (1967-2017).

Ho questo ricordo infantile, vago come l'immagine di un sogno non ben definito: io, all'età di 6 o 7 anni, che, mentre sono intento nei miei giochi, sbircio la televisione davanti alla quale sono radunati i miei famigliari e rimango ... continua

Angelo Moscariello: “L’inconscio sullo schermo. Il cinema secondo Jung”.

L'autore si addentra nel cinema adottando la prospettiva junghiana. Cinema come fusione di mythos e logos, arte fatta di immagini talora organizzate secondo quei processi già ben descritti da Freud di condensazione e di spostamento, ma soprattutto di simboli che ... continua

Carla Stroppa: “Il doppio sguardo di Sophia” di Moretti & Vitali.

Un libro sull'eterno femminino che, come Goethe ha rappresentato nel Faust, si presenta come una forza dell'anima femminile che spinge la coscienza verso le sue potenzialità spirituali e di coscienza superiore. Le riflessioni raccolte nel saggio "Il doppio sguardo di Sophia. ... continua