"Non ho un giudizio definitivo su me stesso e la mia vita. Non vi è nulla di cui mi senta veramente sicuro. Non ho convinzioni definitive, proprio di nulla. So solo che sono venuto al mondo e che esisto [...] sul fondamento di qualche cosa che non conosco. Ma nonostante tutte le incertezze, sento una solidità alla base dell'esistenza e una continuità nel mio modo di essere", Carl Gustav Jung

Sulle vie di C. G. Jung e M.L. von Franz In occasione del 70° anniversario del C G Jung Institut di Kusnatch e del 20° anniversario della morte di ML von Franz, il Centro Culturale Temenos e ARPA (Associazione per la Ricerca in Psicologia Analitica), promuovono u...

Incontri divulgativi a Bologna. Conoscere il pensiero di Carl Gustav Jung.Il Centro Culturale Junghiano Temenos è formato da un gruppo di appassionati e studiosi
 junghiani animati dal desiderio d...

La ricerca della Felicità. Ne parleranno Enrico Finzi e Michele Oldani.Ogni individuo tenta a proprio modo di raggiungere la felicità. Questa ricerca costituisce in fondo la pietra angolare della co...

“Momenti di tensione”: Gianluca Minella intervista Michele Oldani.Siamo qui oggi con Michele Oldani per cercare di riflettere e approfondire, partendo dalla prospettiva epistemologica junghiana, s...

Il Processo di individuazione. Giornata di studio.La storia dell’individuazione di una persona è unica e irripetibile. Come aff...

Laboratorio sui sogni.Il sogno ha una parte fondamentale nella psicologia analitica. E’ la porta che conduce alla parte più nascosta ...

Attualità del pensiero di Carl Gustav Jung. Sguardi, pensieri, riflessioni.È probabile che lo spirito di Carl Gustav Jung non sia mai stato così vivo. La sua natura caleidoscopica e la prospettiva ...