"Non ho un giudizio definitivo su me stesso e la mia vita. Non vi è nulla di cui mi senta veramente sicuro. Non ho convinzioni definitive, proprio di nulla. So solo che sono venuto al mondo e che esisto [...] sul fondamento di qualche cosa che non conosco. Ma nonostante tutte le incertezze, sento una solidità alla base dell'esistenza e una continuità nel mio modo di essere", Carl Gustav Jung

Laboratorio sul Disturbo di personalità Borderline A seguito dell’interesse sul tema emerso durante la giornata di studio dello scorso 1 giugno a Bologna, Temenos promuove un ciclo di quattro incontri per approfondire e lavorare, a livello clinico, sugli aspetti di questo parti...

Andrea Calvi: “Quel che resta di Dio” di Moretti & Vitali.Nel titolo di un libro si condensa il suo senso, la traccia del percorso che si è sobbarcato il pensiero, l’intuizione e il senti...

L’Arte di JungQuesta’anno l’evento pubblico annuale  Temenos  riviste particolare importanza in quanto celebra un traguardo importante per il Centro Culturale Temenos: 10 anni di attività...

Autenticità e identità (L’Ombra)Nel convegno ARPA, tenutosi a Firenze il 23 Settembre 2018, sul tema dell’identità e autenticità, da cui proviene buona parte del materiale presentato in qu...

Il femminile e il materno.Nella letteratura antropologica e perfino in quella analitica non sempre il femminile viene accuratamente differenziato dal materno. I miti della donna, tuttavia, non sempre ...

Ferdinando Testa: “La Clinica delle immagini. Sogno e psicopatologia” di Moretti & Vitali."Sii paziente verso tutto ciò che è irrisolto nel tuo cuore e... ce...