Viaggio psicologico tra gli affreschi della villa dei misteri. Incontri divulgativi a Torino.

jung Torino

Il Centro Culturale Junghiano Temenos è formato da un gruppo di appassionati e studiosi
 junghiani animati dal desiderio di diffondere
e approfondire gli orientamenti della psicologia
 analitica.

Promuove occasioni di contatto e confronto, 
avvalendosi della collaborazione di esperti
e noti professionisti del settore.
 Quello del Centro Culturale Junghiano Temenos 
è un percorso di ricerca per tutti coloro che 
sono interessati alle tematiche del profondo, un viaggio per chi è sul cammino della propria 
evoluzione personale.

Promuove degli incontri aperti a tutti coloro che sono interessati al pensiero junghiano. La trattazione dei temi è stata strutturata in modo da rispondere alle esigenze di un pubblico allargato, ovvero coloro che si avvicinano per la prima volta al pensiero junghiano, ma anche a coloro che, pur conoscendolo desiderano approfondire l’argomento.

Diffondere il pensiero junghiano ritenendolo di grande attualità ed utile al benessere individuale e universale. L’atteggiamento di cui si occupa il metodo junghiano infatti non è solamente un fenomeno mentale, ma anche morale. Rendere disponibile al grande pubblico il pensiero di Jung contribuisce quindi non solo ad innalzare il livello di consapevolezza dell’individuo, ma ad accrescerne anche il patrimonio morale; il che comporta l’irradiamento di benefici effetti anche sulla società in generale e sullo specifico collettivo di cui l’individuo fa parte.

Ogni incontro si occuperà di un tema caratteristico del pensiero di C G Jung e verrà condotto da un diverso professionista del settore.

Il Centro culturale Junghiano Temenos promuove un ciclo di incontri aperti a tutti coloro che sono interessati ad esplorare percorsi di comunicazione non verbale. Il non verbale è già un linguaggio. L’importante è comprenderlo, interpretarlo. Percepire ciò che non viene detto, ciò che è nascosto nelle pieghe dell’anima e fa fatica ad emergere. Molti sono i percorsi che permettono questa comunicazione.

Noi ne proponiamo alcuni. Ogni incontro si occuperà di un tema specifico e verrà condotto da un diverso professionista del settore.

……………………………………………………………………………………………

Incontri divulgativi a Torino

Martedì 26 ottobre 2021 |  ore 18.00 – 20.00

Il padre. Aspetti archetipici e attualità

Segue una breve sintesi del tema dell’incontro:

“Ormai da diversi anni si parla di una ridefinizione del ruolo e dell’immagine del paterno: nella società contemporanea non  sono poche le figure di padri che si discostano da certi modelli culturali appartenenti ad una mentalità patriarcale e che  cercano invece nuove modalità nella relazione con i propri figli. In questo processo di trasformazione, risulta tuttavia ancora poco chiaro quali siano le caratteristiche che potrebbero definire l’archetipo del paterno, quali siano quelle specificità che i padri reali sono chiamati a riconoscere in se stessi per poter vivere pienamente il proprio ruolo. Nel corso dell’incontro svilupperemo delle riflessioni su questo tema, osservando come il paterno tende a configurarsi nelle narrazioni mitologiche e nelle tradizioni culturali e sviluppando parallelamente delle considerazioni sull’attualità.”

Relatore dell’incontro sarà Andrea Graglia, psicologo e psicoterapeuta junghiano di Torino.

La gestione dell’incontro sarà a cura di Serena Iapichino da Torino.

……………………………………………………………………………………………..

Martedì 28 settembre 2021 |  ore 18.00 – 20.00

Viaggio psicologico tra gli affreschi della villa dei misteri

Segue una breve sintesi del tema dell’incontro:

“Il libro “Rosso Pompei” di Daniela Umiliata si occupa dello studio che fu portato avanti da Linda Fierz-David, una delle prime collaboratrici di Carl Gustav Jung, relativo agli affreschi della Villa dei Misteri a Pompei. Fu lo stesso Jung ad ispirare tale ricerca sulle pitture che raffigurano l’iniziazione ai Misteri, di tipo orfico/dionisiaco, destinata alle donne in epoca Augustea. Vi è un intreccio simbolico tra l’iniziazione ed il processo di individuazione, per come è inteso nell’ambito della psicologia junghiana. Entrambi i cammini sono volti ad un mutamento di stato per la realizzazione della personalità totale. La rivelazione che viene offerta da questo studio continua ad essere importante per le donne contemporanee, perché è un viaggio verso il nucleo archetipico del dramma iniziatico, che testimonia un’intensa esperienza psichica e mette in luce la sempiterna dinamica della psiche.”

I relatori dell’incontro saranno Daniele Umiliata, psicologa psicoterapeuta e psicodrammatista junghiana di Torino e  Ferdinando Testa, psicologo e analista junghiano di Catania.

La gestione dell’incontro sarà a cura di Andrea Graglia da Torino.

……………………………………………………………………………………………..

Domenica 12 settembre 2021 |  ore 18.00 – 20.00

Uno sguardo psicologico (ma non solo) sull’opera di Fellini

Torino, Cinema Massimo

La gestione dell’incontro sarà da  Andrea Graglia da Torino.

 

 

 

 

 

 

 

 

……………………………………………………………………………………………..

Per partecipare sarà sufficiente prendere contatti con la segreteria TEMENOS, telefonicamente o via mail (+39 051 830840 | +39 346 0867283 | info@temenosjunghiano.com) e lasciare il proprio nominativo e indirizzo mail. Sarete invitati mediante una mail alla quale dovrete rispondere per partecipare.

La piattaforma adottata è ZOOM. Chi volesse partecipare, è invitato a prepararsi preventivamente scaricando sul proprio PC il client che permetterà la corretta partecipazione all’evento.

(La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli interessati)

……………………………………………………………………………………………..

Per informazioni:

TEMENOS, Centro Culturale Junghiano
Via Venturi, 20 – 40053 Bazzano Bo

E-Mail: temenosjunghiano@virgilio.it
E-Mail: info@temenosjunghiano.com
Telefono: 051 830840 – Mob: 346 0867283
www.temenosjunghiano.com