Divulgazione

Analisi e destino.

L’UOMO DINNANZI AL DESTINO Esiste un mitologema sconcertante che attraversa l’immaginario collettivo: quello del destino che insegue un uomo e che rende vani tutti i suoi sforzi per sottrarvisi. Ce ne offre un esempio la leggenda che narra Le gesta del ... continua

Il viaggio di andata.

Scrisse Virginia Woolf: “Assolutamente consapevoli di stare nell’ombra, e tuttavia vivi a ogni tremore e baluginio dell’ esistenza, essi durano ed è ai greci che torniamo quando siamo stanchi della vaghezza, della confusione, del cristianesimo e delle sue consolazioni; e ... continua

Psicologia e Alchimia.

Carl Gustav Jung è stato un ricercatore e uno studioso che ha contribuito alla rinascita, all’interesse e allo studio dell’alchimia. Il punto di vista non è quello dell’alchimista che è interessato alla ricerca dell’oro, ma la dimensione di coinvolgimento, di ... continua

Pavese come Orfeo: un’interpretazione mitologica del complesso dell’uomo moderno.

"Ci si uccide perché un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, inermità, nulla", Cesare Pavese

   Fu un amore non corrisposto, giunto quando il cuore di un uomo e' troppo disabituato ad ascoltare il richiamo dell'anima, che fece precipitare ... continua

Nel bel mezzo di una spiaggia. Ovvero sull’apertura alle istanze dell’ inconscio.

Proviamo insieme a fare un grande sforzo di immaginazione. Proviamo a immaginare una spiaggia, una spiaggia lunga con la vegetazione fitta da una parte e, dall’altra parte, il mare con tutta la sua ricchezza e tutti i suoi pericoli. Proviamo ... continua

Gaston Bachelard: dal sogno alla rêverie come “coscienza aurorale”.

"L'uomo è un essere pieno d'immaginazione", Gaston Bachelard   Se l'interesse di Gaston Bachelard per il fenomeno immaginativo prende le mosse da una sua iniziale svalutazione nella convinzione che solo lo strumento psicoanalitico avrebbe potuto studiare i fantasmi che turbano lo spirito ... continua

Eugenio Borgna: ” Il tempo e la vita”.

Il tempo, "mistero irriducibile sul quale nessuna scienza fa presa", scriveva Simone Weil. Sulla maestà del tempo, il flusso inafferrabile che ci conduce, sequenza di istanti che sono e già non sono più, si affaccia l’ultimo lavoro di Eugenio Borgna, ... continua

La via di ciò che sta per arrivare ovvero l’archetipo della conoscenza nel Liber Novus di C. G. Jung.

Scopofilia ed Epistemofilia Il piacere di guardare nel libro privato, quasi segreto di Jung merita qualche considerazione preliminare, perché i termini di questa esperienza (lo sguardo, il piacere e il segreto) sono gli stessi che costituiscono gli ingredienti del voyeurismo. Jung ... continua

Intervista a Marie Louise von Franz.

Marie-Louise von Franz (1915-1998) allieva di Carl Gustav Jung (per il quale cominciò a lavorare nel 1933 come traduttrice e ricercatrice, e con il quale più tardi collaborò più strettamente fino alla morte di lui nel 1961 e alla cura ... continua

Il primo Gaston Bachelard e la formazione dello spirito scientifico.

gaston bachelard "Il subconscio mormora incessantemente ed è ascoltando questi mormorii che si ascolta la verità", Gaston Bachelard Ci vogliamo occupare di Gaston Bachelard perché crediamo che il suo contributo fenomenologico e il suo linguaggio poetico rivelatore, ci possano restituire, da una differente ... continua

Evocazioni poetiche e mitiche attorno al mito di Orfeo.

Forse non è per estetismo o per caso che una Biblioteca, la Biblioteca in cui ci troviamo oggi, sia affrescata con scene che ci riportano al mito di Orfeo. Orfeo è ritenuto lo scopritore della scrittura; a lui venivano attribuiti ... continua

Anselm Grün: “Per vincere il male. La lotta contro i demoni nel monachesimo antico”.

Anselm Grün è monaco dell'abbazia benedettina di Münsterschwarzach. Ha studiato filosofia e teologia ed è autore di più di 300 libri, tradotti in 33 lingue, che nell'insieme hanno venduto circa 16 milioni di copie. È uno degli autori cristiani più letti ... continua

Saper stare sulla soglia ovvero della mutua permeabilità tra conscio e inconscio.

Personalmente appartengo al novero delle persone che sono piuttosto riluttanti a commentare il Liber Novus di Jung. Contraddizione in termini, visto che sono qui per questo. Cercherò allora di argomentare in che senso la lettura del testo, implicando una dimensione ... continua

In territorio Altro Viaggio attraverso l’incontro con l’Altro.

"Liberando il sentimento l’Altro imprigiona l’Uno...vivendo questa prigione Entrambi divengono liberi"   Una visione del mondo costruita anche, ma non solo, attraverso l’esperienza clinica delle frequenti difficoltà relazionali portate dai pazienti in terapia: è ciò che ha determinato un passaggio ... continua

Conoscenza, tempo, trasformazione.

Ho intitolato la mia comunicazione sull'Eros nel viaggo: Tempo, conoscenza, trasformazione. Penso che sia necessaria una riflessone su come oggi l'essere umano, specialmente nella nella parte nord e occidentale del mondo, abbia artificiosamente contratto il tempo, abbia a disposizione una ... continua