Divulgazione

Lettera a un bambino gravemente ammalato.

"Un paio di anni fa venni in Virginia a visitare un bambino di nove anni che stava morendo di cancro. E prima di lasciarlo gli dissi che probabilmente aveva molte domande. “Non potrò venirti a trovare spesso in Virginia", gli ... continua

A. Grühn: “Il coraggio di trasformarsi”.

Qual'è la differenza tra cambiamento e trasformazione? Mentre il cambiamento comporta qualcosa di "violento", la trasformazione avviene molto più "dolcemente".  Mi pare una tesi molto interessante quella Grühn, che merita un approfondimento, anche al di là di questo piccolo e ... continua

Umberto Galimberti: “Psiche e tecne. L’uomo nell’età della tecnica”.

"Ciò che è veramente inquietante non è che il mondo si trasformi in un completo domi­nio della tecnica. Di gran lunga più inquietante è che l'uomo non è affatto preparato a questo radicale mu­tamento del mondo.  Di gran lunga più ... continua

Nichilismo: dialogo tra Umberto Galimberti e Marco Guzzi

Umberto Galimberti La distanza o l'opposizione tra me e Marco Guzzi, non litigheremo perché ci stimiamo reciprocamente, è ben più radicale di quella che può esserci tra un laico e un cristiano. La nostra distanza è ancora più radicale perché lui ... continua

Linda Schiere Leonard: “La via al matrimonio. La trasformazione del rapporto d’amore”.

Per “matrimonio” s’intende un “matrimonio d’anima”, non necessariamente esterno con una persona in carne ed ossa, ma soprattutto si vuol intendere un percorso che conduce ad una trasformazione interiore per unirci finalmente al divino in noi, al nostro compagno d’anima. ... continua

Carlo Sini. Come si diventa ciò che si é.

Cosa significa essere autentici? Partiamo dal fatto che la nostra condizione di partenza è "l'inautenticità". Quando una vita è autentica e quando non lo è? Di solito la nostra condizione, almeno quella di partenza, è l'inautenticità.  In cosa consiste una ... continua

La lezione sul male di Franco Fornari

Chi è stato Franco Fornari (1921-1985)? Indubbiamente lo psicoanalista italiano più conosciuto nel mondo, più tradotto, più apprezzato dai suoi colleghi, più capace di lasciare una impronta significativa sulla cultura italiana e, probabilmente, insieme a Elvio Fachinelli, anche il più ... continua

A. Del Bono: “La tregua di Natale. Lettere dal fronte”.

“Mentre le tenebre calano sul campo di battaglia, accade qualcosa di straordinario. I soldati tedeschi accendono le candele sulle migliaia di alberi di Natale che sono stati inviati al fronte per offrire un conforto ai combattenti, e cominciano a cantare ... continua

Dalai Lama: “La Via alla felicità nella vita di tutti i giorni”.

Ognuno di noi ha una determinata quantità di energia, che dobbiamo imparare a utilizzare in modo positivo per non sprecarla. Le energie ci permettono di lavorare con motivazione, ci permettono di avere un atteggiamento positivo per affrontare le situazioni quotidiane ... continua

Adriana Zarri: “Un eremo non è un guscio di lumaca”.

"Qualcuno dice che mi sono 'ritirata' in un eremo; e io puntualmente reagisco. Un eremo non è un guscio di lumaca, e io non mi ci sono rinchiusa; ho solo scelto di vivere la fraternità in solitudine. E lo preciso ... continua

La spiritualità del ‘900: Pavel Florenskij.

Nato il 9 Gennaio 1882, matematico, ingegnere, ma anche filosofo dell’arte, teologo e sacerdote della chiesa ortodossa russa: per quest’ultimo motivo fu fucilato l’8 Dicembre 1937. In lui le due grandi dimensioni del sapere, oggi scisse, si sommano: quella scientifica ... continua

Eugenio Borgna: “Le emozioni ferite”.

Lo psichiatra e scrittore Eugenio Borgna dedica il suo saggio dal titolo "Le emozioni ferite" ala quelle emozioni che sono "anche portatrici di conoscenza: di una conoscenza che ci trascina nel cuore di esperienze di vita irraggiungibili dalla conoscenza razionale". Ma, ... continua

Nietzsche: Cristo o anticristo?

L’unico nemico che ha lo spirito è la noia. Cercheremo di fare una conferenza intelligente, pregnante e anche divertente dal punto di vista spirituale. Faremo una lettura sintetica del pensiero di Nietzsche perché all’inizio del XXI secolo sia giunto il ... continua

Platone e la cura dell’anima

Tornato dalla battaglia di Potidea, Socrate va alla palestra di Taurea dove gli presentano Carmide, un giovane ammirato da tutti per la bellezza che possiede e l’intelligenza che dimostra. Il giovane chiede se Socrate conosca un rimedio per il mal ... continua

Felicità. Possiamo realizzarci?

Smarrimento, soffocamento, senso di vuoto crescente che divora i cuori degli esseri umani di cui si parla poco anche a livello privato. Una sofferenza di cui che le persone si tengono dentro con senso di colpa, vergogna e di incomunicabilità. ... continua